Tag Archives: Malattie Delle Piante

Fitopatologia

img_fitopatologia

Il CRAIA ACS OdR sin dall’avvio delle attività si è occupato di problemi di fitopatologia, realizzando un laboratorio di diagnosi apposito.

Successivamente all’emanazione dei DD.MM. del 14.04.1997, che presentano tra gli aspetti innovativi il riconoscimento formale del ruolo dei laboratori di diagnosi fitopatologica per la garanzia della qualità delle produzioni vivaistiche (categoria C.A.C.) da parte del fornitore (vivaista), e sulla base dell’esperienza acquisita e dei requisiti professionali e strutturali in suo possesso, il CRAIA ACS OdR ha avviato presso il Servizio Fitosanitario della Regione Campania la procedura per la richiesta di accreditamento del proprio laboratorio, in quanto questo risultava conforme al disposto dell’Articolo 10 dei DD.MM. dei suddetti decreti.

Il Laboratorio è stato accreditato dalla Regione Campania, a svolgere:

Analisi fitosanitarie relative a batteri, funghi, fitoplasmi (MLO’s), viroidi e virus su piantine ortive e relativi materiali di moltiplicazione (art. 3 comma 1 lettera d del D.P.R. 21/12/1996, n.698), e su piante da frutto e relativi materiali di moltiplicazione (art. 3 comma 1 lettera d del D.P.R. 21/12/1996, n. 697).

Per quanto riguarda i protocolli di accertamento sanitario, il CRAIA ACS OdR, si attiene alle indicazioni impartite dal Servizio Fitopatologico Regione Campania relativamente alle modalità di campionamento, ai patogeni e alle tecniche di diagnosi, e si avvale del supporto scientifico dell’Università degli Studi di Napoli – Facoltà di Agraria.

Come laboratorio accreditato, il CRAIA ACS OdR ha eseguito accertamenti sanitari principalmente per aziende vivaistiche (orticole e frutticole) della Puglia, Sicilia, Basilicata, Calabria e Molise.

Tirocini e stage

Presso il nostro laboratorio è possibile effettuare tirocini e stage per migliorare le proprie competenze.

Chi usufruisce dell’attività del Laboratorio Fitopatologico?
  • Aziende vivaistiche accreditate ai sensi dei D.D.M.M. del 14 aprile 1997;
  • Aziende agricole;
  • Singoli agricoltori;
  • Enti pubblici;
  • Enti di ricerca.
Attività del Laboratorio Fitopatologico:
  • Possiamo identificare i principali patogeni e/o malattie delle piante;
  • Virus, Virus simili e Viroidi;
  • Funghi;
  • Batteri;
  • Fitoplasmi (MLO’s);
  • Nematodi.

Caratteristiche dell’attività del Laboratorio Fitopatologico

Accuratezza e rapidità:

Il ricorso a tecniche di diagnosi sensibili validate per un impiego su larga scala, permette al laboratorio di fitopatologia del CRAIA ACS OdR di ottenere risultati (sicuri, attendibili), e in tempi limitati (anche in 48 ore dal ricevimento o prelievo dei campioni).

Accuratezza e rapidità della diagnosi rappresentano un punto critico nell’attività di un laboratorio fitopatologico, e nel successivo controllo delle malattie delle piante e dei relativi agenti infettivi.

Le tecniche di diagnosi adottate

Diagnosi visiva:
  • Osservazione dei sintomi delle malattie.
Diagnosi dei virus, virus simili e viroidi:
  • Diagnosi sierologica: ELISA;
  • Diagnosi molecolare: (ibridazione molecolare, amplificazione genica, dsRNA);
  • Diagnosi biologica: (trasmissione meccanica, saggio legnoso).
Diagnosi di funghi e batteri:
  • Isolamento ed allevamento su idonei substrati colturali.
Diagnosi dei Nematodi:
  • Morfo-tassonomia stadi larvali e adulti;
  • Saggio biologico.